Il centrocampista bianconero Luca Benedetti ha fatto il punto della situazione dopo l’esordio di Vercelli e a pochi giorni dalla sfida di sabato contro l’Arezzo. Di seguito le sue dichiarazioni:

“Il primo tempo contro la Pro Vercelli è stato combattuto, poi siamo calati nella ripresa. È stato un esordio assoluto per molti di noi e per la Società, dispiace non aver iniziato la stagione con un risultato positivo, ma ci rifaremo presto. Già sabato contro l’Arezzo per noi sarà importante ottenere un buon risultato, stiamo lavorando per riuscirci. Per me da pianese doc, come per mio fratello Giacomo, è un’emozione unica giocare per la squadra del paese. Come ruolo nasco centrocampista, il mister nel corso della preparazione mi ha schierato anche come terzino e mi sono trovato bene: sono a completa disposizione dello staff e faccio ciò che mi viene chiesto. Ho fatto tutto il settore giovanile della Pianese, lo scorso anno ero in prestito alla Fonte Belverde in prima categoria, passare tra i grandi in Lega Pro e tra i professionisti è veramente qualcosa di incredibile: sono due mondi differenti, perchè da una parte giochi a calcio solo per divertimento, mentre adesso è tutto diverso, perchè è un lavoro a tutti gli effetti, oltre che un divertimento come deve essere. La Lega Pro è un campionato molto diverso, cambia tanto sia a livello fisico che mentale. Con il lavoro quotidiano, spero di collezionare presto la mia prima esperienza con la Pianese tra i professionisti, mi impegno al massimo ogni giorno per dare tutto me stesso per questi colori. Contro l’Arezzo sarà una gara difficile, è una buona squadra costruita per obiettivi importanti, siamo carichi in vista di questo impegno”.

Sulla Web Tv della U.S. Pianese l’intervista completa: https://www.youtube.com/watch?v=b411zsyj-G8&feature=youtu.be