PIANESE 4

TRESTINA 1

PIANESE: Ricco, Morelli, Lepri (19’ s.t. Mugelli), Simeoni, Lopez Petruzzi (17’ s.t. Pinto), Pandimiglio, Grifoni (42’ s.t. Pecchia), Marino Kouko, Rinaldini (35’ s.t. Irace), Kondaj (26’ s.t. Modic). A disposizione: Balli, Barbetta, Guadalupo, Menga.  All. Bonuccelli.

TRESTINA: Montanari, Convito (37’ s.t. Della Spoletina), Bologna (26’ s.t. Lorenzini), Sensi, Grea, Ceccuzzi, Belli, Gramaccia (16’ s.t. Barbarossa), Di Nolfo, Ferri Marini (26’ s.t. Di Cato), Brevi. A disposizione: Peixoto Marinho, Lungu, Bucci, Giuliani, Laurenzi. All. Marmorini.

ARBITRO: Colaninno di Nola (assistenti Pirola di Abbiategrasso e Martone di Monza).

RETE: 21’ Simeoni, 49’ Morelli, 59’ Lepri, 72’ Belli, 76’ Rinaldini

NOTE: angoli 8 – 4 per la Pianese.

Ammonizioni: 40’p.t Lopez Petruzzi, 34’ Di Nolfo.

Recupero: 1’ p.t. e 3’ st.

Una Pianese siderale brilla nel firmamento del girone E e piega per 4 reti a 1 il Trestina riportandosi a tre lunghezze di vantaggio dall’Arezzo. Al 4’ minuto traversa della Pianese con un affondo di Grifoni che crossa per la testa di Simeoni che si avvita su sé stesso e prende il palo pieno. Passa in vantaggio la Pianese al 21’ con Rinaldini che prende la palla in area e pennella per la testa di Simeoni che si stacca in maniera imperiosa e spinge in gol. Al 28’ traversone di Belli per il Trestina che il vento porta ad impattare sul palo interno per poi ritornare in campo senza che nessuno possa deviare. Raddoppia la Pianese al 49’ con Morelli che è il più veloce di tutti ad approfittare della respinta corta di Montanari su punizione di Rinaldini e da un metro mette in porta. La Pianese spinge e al 59’ fa la terza rete con Lepri ma gran parte del merito va al mago Rinaldini che da calcio d’angolo ad effetto scavalca il portiere e Lepri deve solo spingere.  Al 72’ il Trestina segna con una incursione che porta Belli al colpo di testa con la palla che prende una strana parabola che beffa Ricco. Quaterna della Pianese al 76’ con una azione corale partita da Mugelli che smarca Kouko che vede Rinaldini che a colpo sicuro infila un diagonale alla destra di Montanari.