Ostia Mare-Pianese 0-1
OSTIAMARE: Borrelli, Pompei, Succi, Milani (28’st De Cenco), Gelonese, Roberti, Giusti (12’st Matteoli), Lazzeri (27’st Potenziani), Sbardella, Amendola, Mazzei. A disp.: Zizzania, Pasqualoni, Talamonti, Santovito, Tirelli, Frasca. All.: Galluzzo
PIANESE: Balli, Morelli, Kondaj, Simeoni, Lopez Petruzzi, Gagliardi, Grifoni (34’st Modic), Marino, Kouko Zinon (19’st Lepri), Rinaldini, Menga (39’st Guadalupo). A disp.: Ricco, Pinto, Irace, Pandimiglio. All.: Bonuccelli.
ARBITRO: Recupero di Lecce, coad. da Di Dio di Caltanissetta e Mambelli di Cesena
RETE: 55’ Kouko.
NOTE Ammoniti Mazzei, Sbardella, Gelonese, Lopez Petruzzi, Marino, Kondaj. Angoli 2-5. Recupero 2’+4’.
E’ un lampo di Kouko Zinon a decidere la sfida tra Ostiamare e Pianese. La squadra di Galuzzo esce a testa alta dal confronto con la capolista che, a dimostrazione di quanto sia stata positiva la prova dei biancoviola, al triplice fischio non ha risparmiato le esultanze con la consapevolezza di aver espugnato un campo dove chiunque avrà vita dura.  L’Ostiamare parte bene: all’ottavo cross dalla sinistra per Roberti che non ci arriva di un soffio ma alle sue spalle è bravo ad inserirsi Succi che cerca la zampata. Complice la deviazione di un difensore, Balli riesce ad intervenire senza troppi problemi. I biancoviola continuano a spingere senza alcun timore reverenziale e al 15′ vanno ancora al tiro stavolta con Amendola che però non centra il bersaglio. Il match si gioca su buoni ritmi e al 17′ arriva la risposta di Rinaldini che in tuffo di testa manda di poco sopra la traversa. Il numero 10 della Pianese è sicuramente uno dei più intraprendenti tant’è che alla mezzora è ancora lui a testare i riflessi di Borrelli che risponde alla grande. Il primo tempo si chiude con un’occasione per parte. Prima arriva la staffilata di Morelli che termina a lato e poi l’incornata di Roberti che sorvola di poco la traversa.  La ripresa si apre con gli ospiti che sbloccano subito il match. Affondo per vie centrali di Rinaldini che scarica su Kouko Zinon, il numero nove controlla e poi dal limite trova l’angolino giusto per battere Borrelli. Al 17′ l’Ostiamare sfiora il pareggio ma, dopo una bella ripartenza, non si chiude la triangolazione decisiva tra Milani e Roberti con Balli che esce in presa a terra anticipando d’un soffio il numero nove biancoviola. Al 26′ è ancora la squadra di Galluzzo a sfiorare il pari: Matteoli scappa sulla destra e centra per l’inserimento di Succi che però spara a lato complice il disturbo di un difensore. Nel finale i biancoviola si riversano in avanti ma il muro della Pianese resta in piedi e al triplice fischio esultano i ragazzi di Bonuccelli. FONTE: ostiamare.it