PIANESE 1

AREZZO 2

PIANESE: Balli, Morelli (39’ s.t. Pecchia), Kondaj (10’ s.t. Pinto), Simeoni, Lopez Petruzzi, Gagliardi (32’ s.t. Modic), Lepri (15’ s.t. Grifoni), Marino, Kouko, Rinaldini, Menga (17’ s.t. Guadalupo). A disposizione: Ricco, Irace, Pandimiglio, Boncompagni.  All. Bonucelli.

AREZZO: Trombini, Polvani, Convitto (28’ s.t. Foglia), Settembrini, Pattarello (42’ s.t. Bruni), Lazzarini, Damiani (24’p.t. Bianchi), Zona, Castiglia, Pericolini, Gucci (19’ s.t. Diallo). A disposizione: Viti, Bramante, Dema, Zhupa, Stopponi. All. Indiani.

ARBITRO: Catanzaro di Catanzaro (assistenti De Tommaso di Voghera e Galigani di Sondrio).

RETE: 4’ s.t. autorete Gagliardi, 12’ s.t. Convitto, 19’ s.t. Pinto

NOTE: angoli 4 –  3 per la Pianese.

Ammonizioni: Lopez Petruzzi 5’, Menga 38’, Gucci 42’, Lazzarini 62’, Marino 75’

Recupero: 5’ pt e 5’ st.

Una Pianese sontuosa soccombe contro la corazzata Arezzo per 2 a 1. E’ stata una partita decisa da dieci minuti di blackout all’inizio del secondo tempo ma ha messo in evidenza una grinta e un carattere che non è venuto meno fino alla fine. La Pianese mantiene comunque la testa della classifica con gli amaranto che al termine della gara hanno festeggiato come se avessero vinto il campionato.