PIANESE-ALESSANDRIA 0-1

PIANESE: Vitali, Seminara, Cason, Dierna (73′ Rinaldini), Simeoni, Catanese, Udoh (73′ Bianchi), Benedetti Giacomo, Gagliardi, Regoli (67′ Benedetti Lorenzo), Montaperto (67′ Ambrogio). A disposizione: Fontana, Sarini, Vavassori, Carannante, Zagaria, Fortuni, Tampwo. All. Masi Marco.

ALESSANDRIA: Valentini, Chiarello, Dossena (77′ Gilli), Eusepi (83′ Pandolfi), Castellano (46′ Sciacca), Prestia, Cambiaso (58′ Cleur), Celia, Suljic, Arrighini (58′ Sartore), Cosenza. A disposizione: Crisanto, Ponzio, Akammadu, Gerace, Gjura, Cleur, Mhamsi. All. Scazzola Cristiano.

ARBITRO: Mattia Caldera (Fabrizio Giorgi-Massimiliano Bonomo)

MARCATORI: 13′ rig. Eusepi (A)

AMMONITI: Dierna, Cason (P) Prestia, Cosenza, Sciacca (A)

NOTE: 295 spettatori paganti per un incasso di 1675 Euro

Nella quinta giornata di campionato la Pianese cade a Grosseto per 1-0 contro l’Alessandria. In avvio di partita piemontesi pericolosi con un destro dal limite di Eusepi disinnescato da Vitali, poi al 13′ ospiti in vantaggio con il calcio di rigore trasformato da Eusepi per fallo di Dierna su Arrighini. Reazione amiatina con Montaperto al 16′ e 21′, ma Valentini salva in entrambe le occasioni. Al 34′ lancio di Catanese per l’inserimento di Udoh che viene anticipato dall’uscita dal portiere, poco dopo destro di Eusepi respinto in tuffo da Vitali. Sul finire di frazione traversone nel mezzo di Montaperto per il colpo di testa di Udoh che non inquadra lo specchio della porta. Ad inizio ripresa amiatini in campo subito alla ricerca del pareggio con una conclusione rasoterra di Catanese parata in tuffo da Valentini, poi al 62′ tiro-cross dalla corsia mancina da parte di Seminara bloccato in presa aerea dall’estremo difensore ospite. Zebrette a trazione anteriore con uno spiovente dalla destra al 71′ di Ambrogio con Prestia che anticipa l’inserimento del neo-entrato Lorenzo Benedetti. Ancora Pianese insidiosa al 76′ con una conclusione di potenza dalla distanza di Catanese che finisce di poco a lato. All’87 destro dalla distanza di Cosenza che non inquadra la porta, poi assedio finale ianconero che purtroppo non porta all rete del pareggio per la formazione di mister Marco Masi.